Villa il
Sorriso
Presidio San Felice a Ema - Centro di riabilitazione intensiva per l'autonomia nella disabilità AUSL Toscana centro

Home » Archivio aggiornamenti » Comitato

IL COMITATO

La storia

Una delle caratteristiche che ha sempre distinto L'ONIG prima e Villa il Sorriso poi dagli altri centri di riabilitazione è la figura del paziente che svolge qui un ruolo attivo nelle varie attività del centro. Alcuni in particolare, forti della loro esperienza acquisita nel corso degli anni e soprattutto in quelli trascorsi nella palestra del Galluzzo, svolgevano tra le altre funzioni quella molto importante di collegamento tra i vari utenti, divenendo talvolta veri e propri referenti, a tal punto da diventare grazie anche al forte rapporto umano importanti riferimenti anche per la direzione.

A cavallo tra gli anni 90 e 2000, forse in seguito anche ai numerosi cambiamenti che in quel periodo il centro e la sanità in generale hanno subito, questo aspetto viene messo in discussione da una parte dei frequentatori che non sentendosi più tutelati da questo meccanismo, basato unicamente come gia detto solo sui rapporti umani, reclamò la presenza di un organo più autorevole che lo rappresentasse.

Nel 2001, in seguito ad una serie di assemblee generali viene dunque formato il Comitato dei frequentatori del centro. Tale Comitato nasce quindi con un doppio scopo. Il primo è appunto quello di svolgere il ruolo di portavoce, fungendo da tramite tra i frequentatori e la Direzione del centro stesso, Il secondo invece è quello di rappresentare la totalità dei frequentatori cercando di riunire le idee e dare un carattere "ufficiale" alla propria voce, al fine di ottenere così maggiore credibilità e considerazione negli eventuali rapporti con le istituzioni, sia per quanto riguarda le questioni interne che quelle esterne al centro.
La scelta dei membri del comitato, anche se come vedremo "scelta" non è il termine esatto, avvenne al termine di un'assemblea generale. Come spesso accade infatti, all'entusiasmo e alle buone intenzioni di molti seguirono l'impegno e la disponibilità di pochissimi che loro malgrado, pur di avviare questo progetto e porre fine ad una situazione diventata piuttosto pesante si trovarono "costretti" ad accettare una sorta di "armiamoci e partite".....
Tuttavia il gruppo che ne uscì risultò assolutamente omogeneo. Il comitato infatti era inizialmente composto da 10 persone che rispecchiavano tutte le tipologie dei frequentatori del centro sia per quanto riguarda l'età anagrafica, quella di para/tetraplegia e la tipologia e quindi il livello di lesione. Vi era inoltre un equo rapporto numerico tra "vecchi" e nuovi frequentatori del centro; aspetto molto importante quest'ultimo affinché l'operato del gruppo risultasse al passo coi tempi e in linea con le nuove esigenze del centro senza perdere però di vista la filosofia e quelle caratteristiche che nel corso degli anni hanno determinano l'unicità di Villa il Sorriso. La formazione iniziale subì nel tempo varie e significative modifiche.

Nell'ottobre del 2008, in seguito alla nascita dell'associazione Habilia Onlus, venendo meno le condizioni per le quali era stato costituito e l'utilità stessa dela sua esistenza, il Comitato all'unanimità si scioglie.



Torna indietro
freccia torna indietro
Il contenuto di alcune pagine del sito è coperto da copyright di "L'autore Libri Firenze", pertanto la riproduzione, traduzione e adattamento anche parziale di queste è vietato. L'autore di questo sito ha ricevuto l'autorizzazione alla pubblicazione dall'autrice del contenuto suddetto.
XHTML 1.0 - CSS - AAA Valid XHTML 1.0| Valid CSS!| Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0|
Via San Felice a Ema 15, 50125 Firenze - E-mail: dirsan.osaf@asf.toscana.it