Villa il
Sorriso
Presidio di riabilitazione intensiva San Felice a Ema - Centro per l'autonomia nella disabilità ASL 10 FIRENZE

Home » LESIONE MIDOLLARE: Firenze...

LESIONE MIDOLLARE: Firenze, non solo Unità Spinale

di Giulio Del Popolo  (articolo tratto dal sito www.somipar.it)

Sulle colline fiorentine, non lontano dal Piazzale Michelangelo, si trova Villa Il Sorriso, presidio per la riabilitazione di persone con lesioni midollari stabilizzate. La Villa fa parte di un Centro Residenziale di Riabilitazione dell'Azienda Sanitaria di Firenze e quindi pubblico, il "Centro San Felice a Ema". Nel percorso assistenziale dei medullolesi, dopo il ricovero presso l' Unità Spinale dove il paziente acuto trova cura e riabilitazione per la patologia specifica e per le sue complicanze è necessario il rientro a domicilio e l'instaurarsi dei dovuti rapporti con il Distretto/Quartiere di competenza. Solo successivamente si colloca Villa Il Sorriso con la sua proposta riabilitativa di autonomia. Questa si caratterizza infatti principalmente con un'offerta tendente all'incremento delle autonomie possibili ma garantisce anche altre competenze di tipo riabilitativo come quella per il mantenimento delle condizioni acquisite e la possibilità di usufruire di varie consulenze specialistiche, fra le quali le più importanti sono quelle di neuro-urologia e di neuro-andrologia. L'Istituto offre la possibilità di cicli di trattamento in regime ambulatoriale, di seminternato e, soprattutto di internato con turni di terapia che si svolgono in gruppi di 12/16 persone e che hanno una durata di circa 3/4 settimane, con possibili variazioni individuali. È stata scelta questa tipologia di prestazione per sottolineare e sfruttare al massimo l'apporto del "gruppo" sia in considerazione all'offerta riabilitativa in senso stretto, sia in riferimento al principio che le competenze già acquisite da pazienti "anziani" debbano essere trasmesse ai più giovani tramite un passaggio diretto. Con queste metodiche si imposta l'addestramento alle attività della vita quotidiana, addestramento che può essere programmato con singole sedute o con la frequenza a cicli specificamente dedicati. Quando non è ancora raggiunto un adeguato livello di autonomia i nostri ospiti possono contare sulla presenza di un proprio familiare con il ruolo di accompagnatore per i cicli di riabilitazione programmati. Nella struttura infatti non sono previste figure sanitarie tali da garantire una copertura assistenziale di tipo ospedaliero e quindi è necessario che l'ospite sia accompagnato da un familiare, la cui presenza può essere prevista anche soltanto per un breve periodo del turno di riabilitazione. Tutto questo per poter stimolare al massimo le capacità di autogestione di ognuno e per garantire contemporaneamente l'assistenza alberghiera e le prestazioni riabilitative senza per questo dover caratterizzare la struttura come un presidio di tipo ospedaliero. Solo questo assetto organizzativo può permettere infatti di offrire l'opportunità di frequentare un ambiente di tipo "familiare" dove le capacità e le esigenze del singolo sono valorizzate al massimo. In stretta collaborazione con i servizi territoriali di competenza viene attuata la presa in carico di ogni paziente dimesso dall'Unità Spinale per il quale viene elaborato un progetto individuale che può prevedere interventi riabilitativi effettuati o solo dai Servizi territoriali, o solo dal personale del Centro o, più spesso da entrambi secondo una programmazione che garantisca alla persona con tetra/paraplegia la sicurezza di un progetto riabilitativo completo e integrato. Nel momento in cui il paziente, seguendo l'evolversi del progetto stesso, accede a Villa Il Sorriso, viene qui elaborato il piano di lavoro costituito da momenti terapeutici individuali e di gruppo, secondo le necessità di ognuno. Alla stesura del suddetto piano di lavoro personalizzato partecipa anche l'interessato che viene quindi così a condividere gli obiettivi individuati, che sono poi verificati durante il ciclo di cura. Sono inoltre garantite ad ogni paziente le consulenze necessarie all'individuazione di tutti gli ausilii che si ritengono utili al conseguimento dell' autonomia, al miglioramento e al mantenimento delle condizioni fisiche. Si effettuano per questo prove in palestra alla presenza del personale tecnico più idoneo alla risoluzione delle singole problematiche. Di conseguenza anche le prescrizioni relative agli ausilii così prescelti possono essere fatte direttamente nel Centro. Nel rispetto della filosofia del Centro che prevede, per il raggiungimento dell'autonomia, un percorso individuale molto impegnativo con il coinvolgimento diretto nella ricerca degli obiettivi da porsi e con il confronto con gli altri per dare e ricevere consigli e opinioni, si ritiene che anche lo sport, con la sua componente di sana competitività e quindi di stimolo, debba far parte del programma riabilitativo. Consapevoli quindi della sua importanza, a Villa Il Sorriso è possibile partecipare a programmi di avviamento ad alcune discipline sportive quali il Ping Pong e il Tiro con l'arco. Tale avviamento è gestito direttamente dai pazienti, specialisti nelle varie pratiche sportive. La consulenza di pazienti "ESPERTI" viene utilizzata per molte altre attività fra le quali riteniamo particolarmente significativo ricordare la deambulazione, momento privilegiato dei programmi riabilitativi di Villa Il Sorriso. Si ritiene infatti che qualora se ne ravvisi la possibilità e accertata la volontà dell'interessato, l'attuazione di tale metodica sia molto importante sia per l'aspetto fisico che per quello psicologico della riabilitazione delle persone con lesioni midollari. Acquisire autonomie significa infatti anche riscoprire le proprie competenze e la propria fisicità residua in un difficile percorso che prevede un lavoro molto lungo e faticoso che si può fare con successo soltanto se debitamente motivati e correttamente indirizzati.

Il contenuto di alcune pagine del sito è coperto da copyright di "L'autore Libri Firenze", pertanto la riproduzione, traduzione e adattamento anche parziale di queste è vietato. L'autore di questo sito ha ricevuto l'autorizzazione alla pubblicazione dall'autrice del contenuto suddetto.
XHTML 1.0 - CSS - AAA Valid XHTML 1.0| Valid CSS!| Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0|
Via San Felice a Ema 15, 50011 Firenze - E-mail: monteturli.sorriso@asf.toscana.it